Dieta antiaging

DIETA ANTI-AGING

Combattere l’invecchiamento non significa trattare una malattia, bensì supportare uno stato di benessere attraverso 3 semplici regole:

  1. ridurre il numero degli agenti dannosi
  2. ottimizzare le funzioni danneggiate
  3. aumentare le capacità di difesa

In tutte queste indicazioni l’alimentazione gioca un ruolo determinante. Ai trattamenti antirughe è spesso opportuno associare la dieta antiaging con l’utilizzo di nutrienti specifici.

Il dermatologo estetico dott. Francesco Antonaccio e la nutrizionista dott.ssa Sara Barletta collaborano seguendo un metodo globale ideato, studiato e applicato da alcuni anni presso lo Studio di Parma.

L’obiettivo finale della Medicina Estetica Antiaging è contrastare l’invecchiamento cutaneo e generale.

nutrizionista parma dieta antiaging

I 2 obiettivi fondamentali della dieta antiaging?

  1. contrastare l’ossidazione delle strutture cellulari da parte dei radicali liberi
  2. impostare una dieta che tenga sotto controllo i meccanismi ormonali pro-invecchiamento (innalzamento del cortisolo).

Dott. Francesco Antonaccio
Dermatologo e Medico Estetico
Dott.ssa Sara Barletta
Biologo Nutrizionista

La dott.ssa Sara Barletta, Nutrizionista a Parma, elabora direttamente insieme a te piani nutrizionali personalizzati, nel rispetto del tuo stile di vita e dei tuoi gusti.

Nello specifico, il piano alimentare antiaging è basato su alcuni principi:

 

  • Restrizione calorica: numerosi geni implicati nei meccanismi di stress ossidativo e nell’infiammazione risultano down regolati in seguito ad un regime ipocalorico. La restrizione calorica può ridurre l’incidenza e rallentare l’insorgenza di patologie legate all’età (malattie cardiovascolari e neurodegenerative), migliorare la resistenza allo stress e decelerare il declino funzionale delle cellule del nostro corpo.
  • Integrazione di composti fitochimici e antiossidanti: se il regime ipocalorico agisce da un lato, riducendo il danno ossidativo, le sostanze antiossidanti completano il lavoro contrastando le molecole responsabili dell’invecchiamento cellulare: i radicali liberi. Il programma antiaging fornisce indicazioni su quali alimenti preferire e sulla loro modalità di consumo, al fine di sfruttare al massimo l’effetto antiossidante dell’alimento stesso.
  • Bevande: l’acqua è un alimento indispensabile per il funzionamento dei processi fisiologici e metabolici dell’organismo. Inoltre un buono stato di idratazione, aiuta ad allontanare le scorie metaboliche e a mantenere compatta la pelle. Si consiglia di bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno. E’possibile integrare i liquidi con infusi antiage o the verde.
  • Bilanciamento dei grassi: il piano antiaging prevede l’inserimento nella dieta della giusta proporzione di grassi saturi e insaturi, al fine di preservare le cellule dal danno ossidativo e aterogenico scaturito da una dieta ricca di grassi saturi e grassi idrogenati come quelli contenuti nelle comuni margarine.
  • Contrasto dello stress ossidativo generale
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

START TYPING AND PRESS ENTER TO SEARCH